WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Phalacrocorax carbo


Non ApplicabileCarente di DatiLCQuasi MinacciataVulnerabileIn PericoloIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAAVESPROCELLARIIFORMESPHALACROCORACIDAE

Nome scientificoPhalacrocorax carbo
Descrittore(Linnaeus, 1758)
Nome comuneCormorano

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
Minor Preoccupazione (LC)
Anno di pubblicazione 2012
AutoriValentina Peronace, Jacopo G. Cecere, Marco Gustin, Carlo Rondinini
RevisoriAlessandro Andreotti, Nicola Baccetti, Pierandrea Brichetti, Lorenzo Fornasari, Bruno Massa, Sergio Nissardi, Lorenzo Serra, Fernando Spina, Guido Tellini Florenzano
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleL'areale della popolazione (AOO, criterio B2) italiana risulta essere ristretto (minore di 5000 km², Boitani et al. 2002) ma non fortemente frammentato. Il numero di individui maturi è stimato in 1770 nel 2000 e risulta in incremento (Brichetti & Fracasso 2003, BirdLife International 2004), con circa 6000 individui maturi nel 2011 (Volponi com.pers.). Per questi motivi la specie in Italia viene classificata come a Minore Preoccupazione (LC). Tuttavia la sottospecie nominale presente in Sardegna, presenta uno status di conservazione completamente diverso. Essa nidifica in un unico sito dove nel 2006-2010 è stata censita in circa 70-90 individui maturi (Bassu, Piras, Nissardi e Zucca dati inediti) e risulta in continuo declino. Inoltre, la sottospecie è sottoposta a minacce specifiche del sito oltre che ad abbattimenti autorizzati fra il 1995 e il 2009 per i danni all'itticoltura, pertanto essa se fosse valutata separatamente sarebbe considerata In Pericolo Critico (CR).

Areale Geografico

DistribuzioneL'areale di nidificazione della specie è costituito in Italia da poche aree di modesta estensione, separate da grandi distanze, localizzate nella parte occidentale della Sardegna, nel Ferrarese, nelle aree limitrofe alla laguna di Venezia e nella parte più occidentale della Pianura Padana nelle province di Novara e Vercelli (Boitani et al. 2002).

Popolazione

PopolazionePopolazione italiana stimata in 880 coppie nel 2000 ed è in aumento (BirdLife International 2004, Brichetti & Fracasso 2003).
Tendenza della popolazioneIn aumento

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaNidifica in zone umide.
AmbienteTerrestre

Minacce

Principali minacceTrasformazione dell'habitat di nidificazione e alimentazione. Abbattimenti autorizzati per i danni all''itticoltura.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneNessuna informazione

Bibliografia

BirdLife International (2004), Birds in Europe: population estimates, trends and conservation status.

Boitani, L., Corsi, F., Falcucci, A., Maiorano, L., Marzetti, I., Masi, M., Montemaggiori, A., Ottaviani, D., Reggiani, G., & Rondinini, C. (2002), Rete Ecologica Nazionale. Un approccio alla conservazione dei vertebrati italiani Università di Roma "La Sapienza", Dipartimento di Biologia Animale e dell'Uomo; Ministero dell'Ambiente, Direzione per la Conservazione della Natura. Istituto di Ecologia Applicata, Roma

Brichetti, P. and Fracasso, G. (2003), Ornitologia italiana - Gavidae-Falconidae Alberto Perdisa Editore, Bologna


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)