WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Discoglossus pictus


Non ApplicabileCarente di DatiLCQuasi MinacciataVulnerabileIn PericoloIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAAMPHIBIAANURAALYTIDAE

Nome scientificoDiscoglossus pictus
DescrittoreOtth, 1837
Nome comuneDISCOGLOSSO DIPINTO

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
Minor Preoccupazione (LC)
Anno di pubblicazione 2013
AutoriFranco Andreone, Claudia Corti, Francesco Ficetola, Edoardo Razzetti, Antonio Romano, Roberto Sindaco
RevisoriUZI, SHI
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleLa specie è piuttosto comune e ben diffusa in tutto il suo areale ad esclusione delle zone in cui è presente Xenopus laevis. Tuttavia, non si evidenziano segni di declino e viene valutata a Minor Preoccupazione (LC).

Areale Geografico

DistribuzioneLa specie è nativa in Sicilia, Malta, Gozo e nel nord di Algeria, Tunisia e Marocco orientale (da verificare). È stata introdotta in Francia meridionale (dov'è in forte espansione) e nella provincia di Girona in Spagna. Si riscontra più frequentemente negli ambienti planiziari e collinari (tra 0 e 1500 m slm; Capula 2006) (M. Capula in Sindaco et al. 2006, M. Capula in Lanza et al. 2007).

Popolazione

PopolazioneSpecie piuttosto comune, ben diffusa e tollerante. Non si riscontrano segni di declino (Temple & Cox 2009).
Tendenza della popolazioneIn aumento

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaPresente in un' ampia varietà di habitat mediterranei incluse le aree costiere sabbiose, i pascoli, i vigneti, i boschi. Spesso si rinviene in vegetazione fitta al margine dei corpi d' acqua. Si riproduce in molti tipi di acque ferme e talvolta è presente in acque salmastre nonché in canali di irrigazione e cisterne (M. Capula in Lanza et al. 2007).
AmbienteTerrestre, Acqua dolce
Altitudine
(metri sopra il livello del mare)
Max: 1500 m


Minacce

Principali minacceAlcune popolazioni siciliane possono essere minacciate dalla specie invasiva Xenopus laevis (Lillo et al. 2011).

Misure di conservazione

Misure di conservazioneElencata in appendice II della Convenzione di Berna e nelle appendici II e IV della Direttiva Habitat. È protetta dalla legge italiana e presente in aree protette (Temple & Cox 2009).

Bibliografia

Lanza, B., Andreone, F., Bologna, M.A., Corti, C., Razzetti, E. (2007), Fauna d'Italia, Amphibia Calderini, Bologna

Lillo, F., Faraone, F., Lo Valvo, M. (2011), Can the introduction of Xenopus laevis affect native amphibian populations? Reduction of reproductive occurrence in presence of the invasive species. Biological Invasions n.13 pp. 1533-1541

Sindaco, R., Doria, G., Razzetti, E. & Bernini, F. (2006), Atlante degli anfibi e rettili d'Italia Societas Herpetologica Italica, Edizioni Polistampa, Firenze

Temple, H.J. E Cox, N.A (2009), European Red List of Amphibians. Office for Official Publications of the European Communities., Luxembourg


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)