WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Rhinobatos cemiculus


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneQuasi MinacciataVulnerabileIn PericoloCREstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATACHONDRICHTHYESRAJIFORMESRHINOBATIDAE

Nome scientificoRhinobatos cemiculus
DescrittoreGeoffroy Saint-Hilaire, 1817
Nome comunePESCE CHITARRA

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
In Pericolo Critico (CR) A2b
Anno di pubblicazione 2013
AutoriMassimiliano Bottaro, Umberto Scacco, Fabrizio Serena, Leonardo Tunesi, Marino Vacchi, Giuseppe Notarbartolo di Sciara
RevisoriUZI
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleNon si hanno a disposizione dati per definire lo status della popolazione. Tuttavia si sospetta comunque che la forte pressione delle attività di pesca in passato abbia portato a un declino tale da considerare la specie quasi scomparsa. Per queste ragioni la specie è valutata In Pericolo Critico (CR).

Areale Geografico

DistribuzioneLa sua presenza è segnalata nel Mar Ligure, Mar Tirreno (escluso lo Stretto di Messina), estremità sud-orientale della Sicilia, costa orientale della Sicilia (escluso Stretto di Messina), coste ioniche della Calabria e della Basilicata e porzione meridionale della penisola salentina fino ad Otranto (Segnalazione in Puglia Rhinobatos sp.).

Popolazione

PopolazioneStoricamente molto comune nei mercati Siciliani di fine '800 (Doderlen 1884). Non si hanno a disposizione dati quantitativi per definire lo status attuale della specie. Si sospetta che la forte pressione delle attività di pesca in passato abbia portato a un declino tale da considerare la specie quasi scomparsa.
Tendenza della popolazioneUnknown

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaSpecie demersale, molto costiera, vive su fondali sabbiosi o fangosi fino a circa 100 m di profondità.
AmbienteMarino

Minacce

Principali minacceIn alcune zone del Mediterraneo viene catturato in genere dalle reti da posta e palangari. Accidentalmente viene catturato dalla pesca a strascico.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneNessuna informazione

Bibliografia

Bradai, M.N., Saidi, B. & Enajjar, S. (2012), Elasmobranchs of the Mediterranean and Black sea: status, ecology and biology. Bibliographic analysis. Studies and Reviews. General Fisheries Commission for the Mediterranean, Rome, FAO pp. 103

Capapé, C. & Zaouali, J. (1981), Note sur la taille de la première maturité sexuelle deRhinobathos rhinobathos (Linnaeus, 1758) et Rhinobathos cemiculus (Geoffrey Saint-Hilaire, 1817) des côtes Tunisienne. Archives de l' Institut Pasteur de Tunis n.58(1-2): pp. 105-114

Doderlein, P. (1884), Ricorrenza del Rhinobatus halavi Rupp. nelle acque marine della Sicilia. Naturalista Siciliano n.3 pp. 169-175

Serena, F. (2005), Field identification guide to the sharks and rays of the Mediterranean and Black Sea. FAO Species Identification Guide for Fishery Purposes., Roma, FAO pp. 97

Tortonese, E. (1956), Fauna d'Italia. II. Leptocardia, Ciclostomata, Selachii. Edizioni Calderini, Bologna pp. 334

Vacchi, M. & Serena, F. (2010), Chondrichthyes In Relini, G. (ed) Checklist della Flora e della Fauna dei Mari Italiani (Parte II)Biologia Marina Mediterranea pp. 642-648


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)